23 giorni
Durata
Agosto
Periodo
Asia, Europa
Destinazione
Viaggia con noi
Tipo di Viaggio

Dal 1 agosto al 23 agosto

Un viaggio nel Caucaso è un’esperienza che ogni camperista deve assolutamente fare, in quanto sarà un momento di intense emozioni.

Un viaggio nella storia e nella cultura di paesi che sono stati parte dell’Ex Unione Sovietica ed ora, raggiunta la loro autonomia, mettono a disposizione del turista un mondo tutto da scoprire.

Le Georgia con la sua storia millenaria è la prima nazione caucasica che incontriamo, visiteremo poi il più mistico: l’Armenia che con i suoi monasteri incastonati nel verde, sulla roccia o ai piedi di grandi catene montuose saprà dare quel tocco mistico a questo bellissimo viaggio.

Scopriamo insieme il Caucaso per una bellissima avventura!!

 

ACCOMPAGNATORI: Olga e Mauro Agostini

numero min/max partecipanti: 8/15 equipaggi

Leggi e scarica il programma completo! Download

30/06/2020

Quota di Partecipazione

equipaggio di 1 persona e 1 camper

euro 1.850,00

equipaggio di 2 persone e 1 camper

euro 2.250,00

per la terza persona da 12 anni compiuti

euro 740,00

per la terza persona da 4 fino a 11 anni compiuti

euro 390,00

Quota d’iscrizione

La quota d’iscrizione al viaggio per persona: comprendente copertura assicurativa per rinuncia al viaggio, ass. medica, ass. stradale, furto dei bagagli. NB: La quota iscrizione varia in base alla quota di partecipazione complessiva di servizi facoltativi e di persone in più oltre alle 2 già comprese.

euro 50,00

La quota di partecipazione comprende

  • Incaricato tecnico dell’agenzia al seguito per tutto il viaggio
  • Guida parlante italiano al seguito per tutto il soggiorno in Georgia
  • Ingressi come da programma in Georgia: la Chiesa di Motsameta, il Monastero di Gelati, Chiesa rupestre di Uplistiskhe, Museo di Stalin, la Cattedrale di Svetitskhoveli, il Monastero di Jvari, Museo Nazionale della Georgia a Tbilisi, Fortezza di Ananuri, la chiesa della Trinità di Gergeti, Monastero di Davit Gareja, la cattedrale di Alaverdi, il monastero di Saghmossavank, la fortezza nera, la citta rupestre di Vardzia
  • Degustazione presso la Villa-museo Chavchavadze di Tsinandali.
  • Una cena tipica a Tbilisi (bevande escluse)
  • Escursione un bus per la visita di Kutaisi
  • Escursione in bus a Tbilisi
  • Escursione in bus e 4×4 nella regione di Kazbegi
  • Escursione in bus per la visita del monastero di Davit Gareja
  •  Tutti i pernottamenti in Georgia
  • Guida parlante italiano al seguito per tutto il soggiorno in Armenia
  • Ingressi come da programma in Armenia: Chiesa della Madonna di Akhtala, Complessi monastici di Haghapat/Sanahin, Monastero Haghartzin, Monastero Goshavank, Monastero di Sevanavank, Caravanserraglio al Passo di Selim, osservatorio astronomico di Qarahunj, Grotte Khndzoresk, complesso monastico di Tatev, funivia detta Ali di Tatev, Monastero di Noravank,  Monastero di Khor Virap,  Cattedrale di Yerevan, Monumento al Genocidio, Museo della Storia, Cattedrale di Echmiadzin, cattedrale di Zvartnoz, Monastero di Gegard, tempio di Garni, Monastero di Saghmossavank
  • Visita con degustazione ad una famosa distilleria di Cognac
  • Un pranzo presso una famiglia a Tatev
  • Due pranzi a Yerevan (bevande escluse)
  • Un pranzo in ristorante a Gyumrì (bevande escluse)
  • Escursione in bus per la visita alla città delle grotte di Khndzoresk
  • Escursione in bus a Yerevan
  • Escursione in bus a Echmiadzin – Zvartnoz – Garnì
  • Tutti i pernottamenti in Armenia come da programma

La quota di partecipazione non comprende

  • Traghetto Bari -Igoumenitsa andata e ritorno in open deck con camper fino a 6 mt.:  euro 555,00
  • Traghetto Bari -Igoumenitsa andata e ritorno in open deck con camper da 6,01 fino a 8 mt.:  euro  660,00
  • Supplemento per persona aggiunta su traghetto a/r Bari – Igoumenitsa: euro 110,00
  • Adeguamenti dovuti a variazione tariffe corrispondenti locali
  • I biglietti per poter fotografare o videoriprendere nei siti archeologici e nei musei
  • I viveri ed i pasti
  • Assicurazione RC – Georgia , costo circa 35 Euro
  • Tasse d’ingresso ed uscita e assicurazione RC in Armenia ( stipula in frontiera , costo circa 35 Euro)
  • Carburante per i veicoli
  • Pedaggi autostradali e tasse di transito in genere
  • Attrazioni turistiche e culturali eccedenti quelli menzionati nel paragrafo “La quota d’iscrizione comprende”
  • I ricambi e il materiale necessari alla riparazione dei veicoli
  • Escursioni con mezzi locali eccedenti quelli menzionati nel programma
  • Tutto ciò che non è riportato nel paragrafo “La quota d’iscrizione comprende”

Leggi e scarica il programma completo!  Download

1° giorno: 1 agosto 2020

Bari – Ancona

Ritrovo dei partecipanti, con l’incaricato tecnico, presso il porto di Bari, dove c’imbarchiamo per la Grecia. Notte in navigazione.

2° giorno: 2 agosto 2020

Igoumenitsa – confine Turchia  km 660          

Sbarco di prima mattina, inizio viaggio di trasferimento verso la Turchia. Arrivo nel pomeriggio in frontiera, svolgimento delle pratiche doganali e sistemazione per la notte.

Notte in parcheggio libero.

3° 4° giorno: 3 – 4  agosto 2020

Confine Turchia – Confine Georgia                   Km   1450

Due giorni di trasferimento verso la frontiera georgiana. Notte in parcheggi liberi.

5° giorno: 5 agosto 2020

Confine Georgia – Kutaisi km 190                                                    

Ingresso in territorio Georgiano, svolgimento delle pratiche doganali e incontro con la guida.

Trasferimento a Batumi, la principale località balneare della Georgia. Partenza in direzione di Kutaisi.

Sistemazione dei mezzi nel parcheggio riservato. In bus visiteremo con la guida: la Chiesa di Motsameta (VIII sec.), il Monastero di Gelati (XII sec.) e il Bazar di Kutaisi. Rientro al parcheggio e pernottamento.

6° giorno: 6 agosto 2020

Kutaisi – Gori – Uplistsikhe – Mtskheta – Tbilisi  km 260                                       

In mattinata partenza in direzione di Tbilisi, prima sosta a Gori dove visiteremo il museo dedicato a Stalin, la sua città natale. A Uplistsikhe vedremo la città rupestre scavata nella roccia, a Mtskheta, alla confluenza dei fiumi Mtkvari e Aragvi, potremo ammirare i tre patrimoni UNESCU: la Cattedrale di Svetitskhoveli dell’XI secolo; il Complesso Religioso di Samtravo del XII secolo e il Monastero di Jvari del VI secolo. Arrivo al parcheggio di Tbilisi. Sistemazione dei mezzi e pernottamento.

7° giorno: 7 agosto 2020

Tbilisi

Intera giornata di visita guidata in bus. Visiteremo la Chiesa di Metekhi, la Chiesa di Sioni, la Chiesa di Anchiskhati, il Museo Nazionale della Georgia con il suo tesoro, il Corso Rustaveli (principale boulevard della capitale) dove si potranno ammirare il Palazzo del vicerè, il Parlamento, il Teatro dell’Opera.

In conclusione si visiterà la nuova Cattedrale della Santa Trinità. Cena in ristorante tipico. Pernottamento.

8° giorno: 8 agosto 2020

Tbilisi – Ananuri – Kazbegi – Tbilisi

Intera giornata di visite guidate in bus e 4×4.  Partenza per la spettacolare regione di Kazbegi, sulla Strada Militare Georgiana, antico passaggio attraverso il Caucaso, in direzione della Russia. Durante il tragitto sosta per visita guidata alla Fortezza di Ananuri.  Arrivo a Kazbegi e passeggiata per raggiungere la Chiesa della Trinità di Gergeti situata a 2170 mt. Da qui si può ammirare il magnifico panorama che si apre sull’imponente Monte Kazbegi con il suo permanente manto di neve. Ritorno a Tbilisi e pernottamento.

9 giorno: 9 agoso 2020

Tbilisi – Telavi  km 140       

Escursione al Monastero di Davit Gareja, arriviamo con i camper fino a Sagarejo, parcheggiamo e con il bus ripartiamo per il Monastero. Un luogo davvero particolare, scenografico ed impervio, sia dal punto di vista architettonico, che da quello paesaggistico.  La struttura è tornata ad essere abitata di monaci ed è Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco. Dopo la visita ritorniamo ai camper e proseguiamo per Telavi. Arrivo al parcheggio, e sistemazione per la notte.

10° giorno: 10 agosto  2020

Telavi – Gremi – Alaverdi –Tbilisi  km 170

Escursione nella regione di Kakheti, la terra del vino: Visita Azienda vinicola con degustazione presso la

Villa-museo Chavchavadze di Tsinandali. Continuiamo le visite, prima al Complesso architettonico Fortezza di Gremi, poi alla Cattedrale di Alaverdi dell’XI secolo. Trasferimento a Tbilisi via passo di Gombori 

Arrivo al parcheggio e pernottamento.

11° giorno: 11 agosto  2020

Tbilisi – Haghpat (Arm) km 115

Di prima mattina iniziamo le formalità doganali in uscita dalla Georgia e ingresso in Armenia (passaggio doganale di Sadakhlo-Bagratashen). Incontro con la guida armena. Prima sosta al villaggio di Akhtalà per visitare la chiesa dedicata alla Madonna, all’interno della quale sono conservati bellissimi affreschi del XIII sec.  Attorno alla chiesa ci sono le rovine della Fortezza dei Kyurikyan del X sec.  Poi, nei pressi di Alaverdì visita al complesso monastico di Haghpat (X-XIII sec.) che per molto tempo è stato uno dei più importanti centri spirituali e culturali dell’Armenia, ed è Patrimonio mondiale dell’Umanità dell’UNESCO. Sistemazione dei mezzi nel parcheggio riservato e pernottamento.

12° giorno: 12 agosto  2020

Haghpat – Haghartzin-Gustavian-Sevan          km 180

In mattinata lasciamo Haghpat e partiamo verso la cittadina di Dilijan. Si effettueranno 2 soste per visitare con la guida il Monastero di Haghartzin (X-XIII sec.) e quello di Goshavank (XIII-XIV sec.) situati nella vallata del Fiume Aghstev. Al termine della visita partenza in direzione del Lago Sevan. Situato a 1900 mt. di altezza.

Arrivo al parcheggio riservato (acqua ed elettricità assenti), inizio della visita al Monastero di Sevanavank, situato in cima alla penisola. Pernottamento.

13° giorno: 13 agosto 2020

Sevan – Noraduz – Qarahunj – Goris  km 245                             

In mattinata partenza in direzione della regione di Vayots Dzor. Una prima sosta è prevista al villaggio di Noraduz,dove si visiterà l’antico suggestivo cimitero (VIII-XIV sec.) con centinaia di Khatchqar (antiche croci di pietra). Si farà poi una sosta sul passo di Selim (2410 m) per la visita al Caravanserraglio, costruito nel 1332 dal principe Cesare Orbelyan. Si prosegue, poi, verso la regione più meridionale dell’Armenia, la regione di Syuniq, quella confinante con l’Iran. Nei pressi della città di Sissyan visita al sito archeologico dell’antichissimo osservatorio astronomico di Qarahunj (IV-III mill. a.C.), detto lo Stonhange Armeno. Proseguimento, poi, per la città di Goris. Arrivo al parcheggio riservato e sistemazione dei mezzi.

14° giorno: 14 agosto  2020

Goris – Khndzoresk – Tatev – Goris                                         

Visto che in questa giornata si faranno strade non adatte ai camper, lasciamo le macchine in parcheggio e prendiamo dei minibus locali (privati) per tutta la durata delle visite previste per questa giornata. Arrivo con le macchine fino ad un punto d’osservazione, da dove si vede molto bene tutta la gola con queste grotte scavate dall’uomo che danno un fascino unico alla bellezza naturale del luogo. Volendo, è possibile scendere a piedi nella gola, praticando un sentiero non molto impegnativo e attraversando il ponte appeso di Khndzoresk ed andare a visitare alcune grotte da vicino. Il ponte regalerà sensazioni indimenticabili ai coraggiosi che lo attraverseranno. Partenza, poi, per il villaggio di Tatev. Si arriva attraversando la gola spettacolare del fiume Vorotan. A metà strada, breve sosta in un punto panoramico. Pranzo presso una famiglia del villaggio. Poi, visita al complesso monastico di Tatev (IX-XII sec.), uno dei centri accademici più importanti dell’Armenia medievale. Per il ritorno, prendiamo la funivia detta Ali di Tatev, entrata nei Guiness dei primati come la funivia più lunga del mondo (5,7 km). Rientro nel parcheggio.

15° giorno: 15 agosto  2020

Goris – Noravank – Khor Virap – Yerevan  km 235

Partenza per Yerevan. Arrivo nella regione di Vayotz Dzor. Attraversando un canyon di 8 km si va fino al Monastero di Noravank (IX-XIV sec.) in una cornice naturalistica veramente unica. Ci si fermerà poi ai piedi del Monte Ararat (5.165 m slm), la montagna biblica dell’arca di Noè, per la visita al Monastero di Khor Virap (IV-XVI sec.), il luogo di prigionia di San Gregorio Armeno detto l’Illuminatore. Nel 2001 il santuario è stato visitato dal Papa Giovanni Paolo II e nel 2016 da Papa Francesco. In serata arrivo a Yerevan. Sistemazione dei mezzi nel parcheggio riservato.

16° giorno: 16 agosto  2020

Yerevan

In mattinata inizio delle visite in bus. Una breve tour della città per vedere alcuni luoghi interessanti della capitale come: Statua della Madre Armenia, Parlamento, Sede Presidenziale, giardini del Teatro dell’Opera, la Cascade. Sarà possibile assistere ad una parte della solenne Santa Messa in Rito Armeno nella Cattedrale di Yerevan e sentire le melodie sacre Armene. Pranzo in ristorante.  Dopo pranzo visita al Museo Nazionale della Storia, che offre una panoramica completa della storia del popolo

armeno dal paleolitico fino ai nostri giorni. Proseguiamo con la visita al Mercatino d’Artigianato il Vernissage. Passiamo poi, al tradizionale bazar alimentare “Shuka”, e al Monumento del Genocidio sulla cima della collina di Tzitzernakaberd. Rientro nel parcheggio.

17° giorno: 17 agosto  2020

Yerevan – Echmiadzin – Zvartnoz – Garnì – Yerevan

In mattinata visite in bus dei dintorni della capitale. Faremo la prima sosta a Echmiadzin, luogo sacro più importante dell’Armenia e sede del Patriarcato del Katolikos. Visita alla Cattedrale di Echmiadzin, visita all’esposizione dei Khatckqar (le famose croci armene). Proseguimento in bus fino alle rovine della suggestiva Cattedrale di Zvartnoz (VII sec.). Dopo la visita, rientro a Yerevan e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, visitiamo la storica distilleria del Cognac «Ararat – Noy» e le  cantine sotterranee e al termine degustazione del famoso cognac. Partenza poi per la regione di Kotayk e visita al Monastero semirupestre di Geghard (IV-VII-XIII sec.). Di seguito visita al tempio ellenistico di Garnì (I sec.). Rientro a Yerevan e pernottamento.

18° giorno: 18 agosto  2020

 Yerevan – Saghmossavank – Gyumrì- Vardzia Km 270    

Partenza in direzione del Monte Aragats, la cima più alta dell’attuale Repubblica d’Armenia (4.090 m slm), vicino alla città di Ashtarak, visita al Monastero di Saghmossavank (IV-XIII sec.). Proseguimento, poi, verso la città di Gyumrì, arrivo e visita della Fortezza Nera, costruita nel 1834, dopo le guerre russo-turche e russo-persiane del 1828-1829. Pranzo in uno dei migliori ristoranti dell’Armenia, dove potremo gustare lo storione. Partenza per la frontiera armeno-georgiana di Bavra-Zhdanovakani, pratiche doganali per l’uscita dall’Armenia.Entriamo di nuovo in Georgia e incontro con la guida.

Proseguimento per la città rupestre di Vardzia. Sistemazione dei mezzi nel parcheggio. Pernottamento.

19° giorno: 19 agosto   2020

Vardzia – Confine Georgia/Turchia – Trebisonda km 500

Mattinata dedicata alla visita della città rupestre, quindi iniziamo il lungo viaggio di rientro, arriviamo al confine con la Georgia, entriamo in Turchia dopo aver espletato tutte le formalità doganali. Sosta notte libera, in parcheggio  nei pressi di Trebisonda.

20° 21° 22° giorno: 20 – 21 – 22 agosto  2020

Trebisonda– Igoumenitsa km 1950

Tappe di trasferimento. Attraversiamo tutta la Turchia entriamo in Grecia e raggiungiamo Igoumenitsa, sempre con strade a due corsie a scorrimento veloce. Pernottamenti liberi.

Terzo giorno, in serata, imbarco per Bari/Ancona.

23° giorno:  23 agosto  2020

Ancona/Bari

Arrivo in mattinata se sbarchiamo a Bari e nel pomeriggio se lo sbarco avviene ad Ancona.

Fine servizi.